Category | Blog
Sconti estivi!

 

L’estate, per noi, significa aver finalmente tempo di leggere tutto quello che vogliamo sotto l’ombrellone e perché non farlo con un e-reader?

La Mela Avvelenata vi regala, fino al 29/09/2014 e solo sul sito (da non intendersi quindi su Amazon o Kobo), uno sconto su una selezione di titoli da mettere nel proprio reader.

Vi ricordiamo che tutti i titoli presente sul nostro store sono in formato ePub! Ma non disperate, ma mancanza di DRM vi permetterà di convertirli facilmente con Calibre.

 

Ichnôussa – Letizia Loi a 0,99 euro

La tigre e il professore – Cristina Bruni a 0,99 euro

Il Palazzo d’Inverno – Francesca Rossi a 0,99 euro

La vendetta di Isabelle – Marta Savarino a 1,99 euro

Arabesque – Livin Derevel a 1,99 euro

La canzone del Drago – Monica Serra a 1.99 euro

Uno studio in verde – Luigi Milani e Alexia Bianchini a 0,99 euro

Indipendenza violata – Alain Voudì a 0,99 euro

Passione proibita – Julia Lee a 1,99 euro

Il Falco di Maggio – Elisabetta Bricca a 1,99 euro

Anime Assassine – Diego Collaveri a 1.99 euro

Red Passion – Nemesi – Anna Grieco & Fiorella Rigoni a 0,99 euro

Reanimator – Daniela Barisone e Alexia Bianchini a 0,99 euro

Sine Tempore – AA.VV. a 1.99 euro

50 sfumature di Sci-Fi – AA.VV. a 0,99 euro

Il mondo dei soffi ardenti – Alexia Bianchini a 0,99 euro

R.E.M. – AA.VV. a 0,99 euro

 

[Ebook] Noccioline da Marte – Alessio Brugnoli

Noccioline da MarteDirettamente da Kipple arriva Alessio Brugnoli, già Premio Kipple 2011, con il suo Noccioline da Marte!

 

Titolo: Noccioline da Marte

Autore: Alessio Brugnoli

ISBN: 978-88-98394-29-6

Genere: fantascienza

Collana: Fantascienza

Formato: ePub (in file zip)

Sinossi: Sbaglio un paio di volte la sequenza di colori, attivo il led rosso prima di quello verde, o viceversa. Tutto perché hanno voluto risparmiare sulle tastiere olografiche, con la scusa del consumo energetico e dell’ecologia. Tanto che gliene frega a loro, la vita si complica solo ai poveri Cristi delle basi marziane.

Un racconto di SF surreale e scoppiettante, ricco di inaspettate e divertenti citazioni dal mondo del cinema e del fumetto, dalla penna scatenata di Alessio Brugnoli, Premio Kipple 2011 con il romanzo steampunk Il Canto Oscuro.

 

 

download-buttons01

Promozione Amazon

La Mela Avvelenata ha sempre avuto un occhio attento al panorama di Amazon. Per cui di seguito potete trovare le date in cui scaricare gratis i nostri ebook ESCLUSIVAMENTE su Amazon in formato mobi per Kindle.

Sarà sufficiente cliccare sui titoli qui di seguito nelle date prestabilite per ottenere gratuitamente i libri sul vostro lettore Kindle!

Questa promozione non è attiva per il formato ePub.

 

HumanLike – Yaranilde” – dal 03 /04/14 al 07/04/14

La vendetta di Isabelle – Marta Savarino” – dal 08/04/14 al 12/04/14

La tigre e il professore – Cristina Bruni” – dal 13/04/14 al 17/04/14

Noccioline da Marte – Alessio Brugnoli” – dal 18/04/14 al 22/04/14

Il palazzo d’Inverno – Francesca Rossi” – dal 23/04/14 al 27/04/14

Destinazione Paradiso – Daniela Barisone” – dal 28/04/14 al 02/05/14

La famiglia genera mostri – Michela Capra” – dal 03/05/14 al 07/05/14

Ichnôussa – Letizia Loi” – dal 08/05/15 al 12/05/14

Ancient name – Sandro Battisti” – dal 13/05/14 al 17/05/14

La caduta dell’impero cristiano – Paola Boni” – dal 18/05/14 al 22/05/14

Il desiderio di Alina – Fiorella Rigoni” – dal 28/05/14 al 01/06/14

Anno Domini 2894 – Livin Derevel” – dal 02/06/14 al 06/06/14

Sconto Cartoomics 2014

In occasione del Cartoomics 2014 (a cui potete trovarci seguendo le indicazioni del seguente evento), La Mela Avvelenata mette  disposizione uno sconto del 25% su tutto il suo catalogo!

Basta inserire il codice APPLE00125 nell’area coupon nel carrello prima dell’acquisto!

Al nostro stand E14 inoltre potrete vincere* la possibilità di avere un ebook in omaggio.

 

*per vincere si intende presentarsi allo stand esclamando “Tremate, tremate! Le streghe son tornate!”. Sì, lo sappiamo, è pessimo, ma ci piace la gente coraggiosa e divertente.

[Ebook] Evaporismi – AA.VV.

Come magie di vapore meccaniche, parole che vi arrivano al cervello e vi fanno immergere in favole e storie senza luogo e senza tempo.

Evaporismi nasce da un progetto, figlio di tre menti quali Valentina Di Martino, Serenella Volpe e Paola Boni, tra le accoglienti mura del fu Lupo Rosso, libreria del fantastico situata a Torino fino all’Agosto 2013.

Figlia di un contest online, nasce questa antologia grazie a La Mela Avvelenata.

Ringraziamo tutti gli autori coinvolti e tutti quelli che si sono cimentati per offrire il meglio dello steampunk in circolazione in Italia, ovvero: Luigi Bonaro, Augusto Chiarle, Alessandro Fusco, Alessia Lo Bianco, Riccardo Lomaestro, Jane March, Yuri Postiglione, Polly Russell, Monica Serra ed Emanuela Valentini.

 

SCARICA IN EPUB A 2,99 EURO

[Ebook] Il signore dell’Arena I signori dell’arena – Anna Grieco – Angela D’Angelo

Roma 75 a.C. Crisso, gladiatore al servizio di Quinto Lentulo Batiato, è ansioso di spezzare il giogo che lo ha privato della libertà. L’incontro con una giovane schiava rende questo brama più forte che mai. Sangue, arena e desiderio di rivalsa accompagneranno un grido d’indipendenza che scuoterà le fondamenta stesse di Roma.

 

ACQUISTA IN EPUB A 0,99 EURO

Giù La Maschera: intervista alle autrici dell’antologia

GIù LA MASCHERAOggi incontriamo le autrici dei racconti contenuti nella fortunata antologia di Carnevale “Giù La Maschera”, curata da Anna Grieco e Fiorella Rigoni.

Dove avete trovato l’ispirazione per scrivere il vostro racconto? Parlateci dei protagonisti, della vostra esperienza di scrittura, di ciò che vi ha spinto a creare la vostra storia.

Anna Grieco: La colpa, il mio racconto per questa antologia, è nato si può dire per caso. Ho cominciato a scrivere di queste due amiche, Agnese e Lavinia, due aristocratiche, ma all’inizio non sapevo che piega avrebbe preso la storia. Poi è arrivata l’illuminazione: Abraham Van Helsing, il famoso cacciatore di vampiri, si è presentato a me e ha preteso che raccontassi la sua vicenda. Spero di avergli reso giustizia, ma questo sarete voi a doverlo giudicare.

Giorgia Penzo: l’ispirazione per il mio racconto, “L’ancella delle regine”, l’ho avuta dopo la lettura della biografia di Spinosa “Maria Luisa d’Austria, la donna che tradì Napoleone”. Ho immaginato la mia protagonista durante i secoli vagabondare di corte in corte, fino ad arrivare a Parma al servizio della duchessa. A causa della sua natura non può fare altrimenti. Quello che la muove è puro istinto di sopravvivenza: sorride e cambia maschera a seconda delle esigenze. Chi, al posto suo, non farebbe altrettanto?

Giordana Ungaro: Nata è cresciuta nella splendida Venezia non potevo che venire ispirata proprio da lei. Culla di oscure leggende, vicende storiche e amori passionali è una fonte inesauribile a cui attingere. Luogo tanto tetro nelle notti invernali, quanto splendente nei fasti celebrativi e musa ideale per ogni scrittore. Il racconto “L’angelo di zucchero” è in realtà uno stralcio rielaborato di un mio romanzo ancora inedito, ambientato proprio in questa città surreale, dove sembra che il tempo abbia smesso di scorrere e che le creature sovrannaturali possano realmente sfiorarci.

Valentina D’Asta: Ho visitato Venezia da bambina e ho subito pensato che fosse un luogo in cui i sogni si avverano. Poi da adolescente ho visto nelle maschere la possibilità di essere qualcun altro, qualcuno che riesce a nascondere incertezze e timori dietro una splendida facciata di sicurezza. Cristiano e Isabella sono due anime che già mesi prima di scrivere il racconto avevano fatto capolino nella mia mente con il loro sorriso e la loro bellezza. In realtà non ho dovuto fare poi molto. Questi due giovani veneziani si sono semplicemente impossessati dello scenario che domina l’intera raccolta. Il mio timido Cristiano aveva bisogno di una spintarella per poter finalmente fare un passo verso la sua amata. Quale occasione migliore di un ballo in maschera?

Francesca Rossi: Volevo scrivere di una donna solitaria,capace di badare a se stessa, ma non un’eroina. Mabruka, infatti, quasi adispetto del suo nome, che vuol dire “benedetta”, è una reietta, una rinnegata.Ha pagato a caro prezzo la libertà e le fierezza con l’ostracismo familiare esociale. Suo padre e’ l’Egitto, in cui è nata, sua madre Venezia che l’haaccolta, lei, senza passato e senza futuro. La sua vita vacilla, scissa tra dueidentità e due mondi diversi. Sembra che per Mabruka non vi sia più speranza ditrovare l’amore e vivere una vita serena, proprio nel momento in cui il mondoarabo, Egitto in testa, affronta la sua nahdah,la rinascita sociale e culturale. Nell’epoca in cui si rinsalda il legame tra ledue sponde del Mediterraneo e gli stessi scambi culturali tra Occidente e ilcomplesso universo arabo-islamico divengono più intensi, Mabruka vive il suoisolamento senza appoggi né prospettive.Marco, il protagonista maschile, è lospecchio in cui si riflette Mabruka. Anche lui vive in solitudine, seppurdorata, in un mondo fatto di regole a cui non trova il coraggio di ribellarsidel tutto. E’ la personificazione dell’Occidente ricco e potente ma con, al suointerno, molte questioni da risolvere, crepe che rischiano di minarne lefondamenta e che, col tempo, potrebbero allargarsi. Mabruka, al contrario, è lapersonificazione del mondo arabo-islamico che tenta di uscire da un periodo buioper rinascere a nuova vita, nel nome della creatività, dello sviluppocaratterizzato dal binomio tradizione/modernità.

Angela D’Angelo: Mentre leggevo le indicazioni per partecipare all’antologia ho pensato tre cose: nobiltà veneziana, mercante turco e colpo di scena (non lo sveliamo!). In un paio di minuti avevo elaborato il racconto. Scriverlo, al contrario, ha richiesto molte ricerche. Play list del racconto? Rondò veneziano, ovvio!

Valentina C. Brin: Da padovana quale sono, le gite aVenezia sono obbligatorie soprattutto durante il periodo diCarnevale. Inutile dire che ci torno ogni anno, e tutte le voltefinisce sempre allo stesso modo, con la città che mi sussurra nuovesuggestioni e io che torno a casa piena di stimoli per ambientarestorie nei suoi vicoli pieni di magia. L’ispirazione per “La nottedelle lanterne” naturalmente era già dentro di me da tempo, e perdarle forma è bastato semplicemente rievocare le suggestioni cheVenezia mi ha lasciato dopo ogni visita. La curiosità di Giulia perl’identità della bauta è un po’ quella che ho provato io tantevolte davanti alle maschere del Carnevale veneziano, e il resto dellastoria è venuto da sé: un pizzico di magia, di mistero e d’amoremalinconico, ed ecco che il racconto è servito!

Anna Gioiosi: Ho scritto questo racconto diversi anni fa, dopo un’estenuante giornata passata all’archivio di stato a leggere antiche pergamene. L’avevo ambientato nel medioevo e quindi l’ho dovuto riadattare per l’occasione. Il titolo Amor undique volat richiama un passo dell’omonima canzone presente nei Carmina Burana che in italiano suona più o meno così: l’amore vola dappertutto, richiamato dal desiderio. Ho scelto questo riferimento per enfatizzare il potere dell’amore vero, capace di infrangere anche le barriere del tempo. La magica atmosfera del carnevale veneziano, dove i dettami spazio – temporali sembrano ribaltarsi, ben si adatta a fare da sfondo alla mia storia surreale. Per il personaggio maschile mi sono invece ispirata al romanzo di Gaston Leroux, Il fantasma dell’Opera, sebbene l’ambientazione sia completamente diversa.

Marta Savarino: quando Anna Grieco mi ha chiesto di provare a scrivere un racconto per questa antologia e ho letto le direttive mi sono illuminata: Venezia è una città magica e misteriosa, una città dove tutto può succedere. Seguendo questo pensiero ho dato vita a Ludovica, una giovane nobile decaduta che ha trascorso gran parte della sua vita in un convento veneziano che abbandona nel giorno del suo diciottesimo compleanno. Una ragazza che nulla sa del mondo che la circonda e si lascia travolgere dalla magia del Carnevale ma anche dal lato sensuale e romantico che una città come Venezia può ispirare…e farà un incontro davvero molto interessante e piacevole!

Chiara Babocci Gentili: Qualche anno fa ho passato il Capodanno a Venezia… in mezzo alle calle con le mie amiche conoscemmo dei ragazzi che si offrirono di farci conoscere la Venezia nascosta… un’esperienza meravigliosa, unica ed eccitante… Ho pensato per anni a come poter ricreare quella serata e le emozioni che mi ha regalato e questo racconto me ne ha dato l’occasione. Bice ed Accusani sono nati insieme al racconto, un po’ per volta. Mano a mano che scrivevo l’idea prendeva forma e i personaggi si delineavano da sè. Sino all’ultimo sono stata indecisa sul destino dei due protagonisti, alla fine hanno deciso loro per me!

Maria Vittoria Roi: Chi più di me può condividere l’emozione di assaporare la magia del Carnevale visto che lo sto vivendo di persona sulla mia pelle! Quando ho letto il titolo, la voglia di scrivere un racconto a tema è stata immediata ovviamente, e poi come ogni scrittore che si rispetti c’è sempre qualche riferimento autobiografico e infatti anche nel mio caso è stato così. La protagonista Maria ha il mio primo nome anagrafico, ha il colore dei miei capelli ed è un po’ “strega” come me. Il riferimento alla nonna veneziana è pur questo veritiero; infatti dedico questo racconto a due persone speciali, mia nonna materna, veneziana doc a cui sono stata particolarmente legata da piccola e al bel Maresciallo Ragosky, il quale impersona un uomo che ho avuto la fortuna di conoscere e mi ha ispirato per questo racconto. Infine lo dedico Venezia, ovviamente, dove qualsiasi momento vissuto si tinge di pura magia e vi assicuro che vivere il carnevale qui è un’esperienza ineguagliabile!!! Buona lettura a tutti!!

[Ebook] Giù La Maschera

Dieci racconti scritti da dieci autrici italiane, ambientati nella Venezia del 1800 per raccontare l’amore tra i fasti del carnevale veneziano. Tra sete e maschere nasceranno appassionanti storie che faranno palpitare il cuore del lettore, catapultandolo in un’epoca ormai andata, ma magistralmente descritta nei testi proposti in quest’antologia.

 

ACQUISTA L’EBOOK IN EPUB A 2,99 EURO

Buon compleanno Mela!

Ridendo e scherzando è passato praticamente un anno da quando BossaH1 e BossaH2 hanno aperto i battenti de La Mela Avvelenata.

Molte cose sono accadute, molti libri sono stati pubblicati e persino uno spicchio marcio ha visto la luce.

Quale maniera migliore di festeggiare allora se non offrendo uno sconto del 30% su tutto il nostro catalogo (Deadly Apple compresa)?

Dal 22 febbraio 2014 al 26 febbraio 2014 sarà sufficiente inserire il codice HAPPYBDAY2014 nel carrello di entrambi gli store a fronte di un acquisto minimo di 1.49 euro. Si può utilizzare solo una volta per sito e vi ricordiamo che La Mela Avvelenata e Deadly Apple sono due siti differenti con due sistemi di acquisto differenti, ma il codice rimarrà identico.

Buoni acquisti e buona lettura!

[Ebook] Il Mondo di Mavros – Alexia Bianchini

Titolo: Il Mondo di Mavros

Autore: Alexia Bianchini

ISBN: 9788898394531

Collana: Fantasy

Formato: ePub (in file zip da estrarre)

Trama: Diana non ha avuto nemmeno il tempo di gioire per la vittoria perché un nuovo antagonista, ben più pericoloso e letale, ha stravolto la situazione, mettendola in ginocchio.
Molti bambini sono in pericolo. Non le resta che tuffarsi in una nuova avventura e andare in un nuovo mondo, pronta a combattere il Male.

Dalla prefazione di Barbara Podetta:
Il Mondo di Mavros, che ci racconta Alexia Bianchini è, pur essendo un luogo fantastico popolato da esseri fantastici, la trasposizione del nostro mondo reale. Questo testimonia ancora una volta la capacità dell’autrice di creare una storia fantasy dai connotati talmente reali da farcela sembrare vera.
Questo libro, avventuroso ed entusiasmante, trasuda forza e speranza e, nello stesso tempo, commuove e fa riflettere. Racconta di come le forze del Bene combattano coraggiosamente e senza riserve contro le forze del Male, seppure con il rischio di sacrificare a volte ciò che si ha di più caro. Racconta di popoli sottomessi al volere di un Signore crudele, ci fa inorridire e riesce a fare scorrere sotto la nostra pelle la sensazione vera della paura. Ma Diana, la protagonista che avevamo già imparato a conoscere nel primo libro “Il Mondo dei Soffi Ardenti” ci insegna che la speranza è una forza motrice molto potente. Che il coraggio esplode quando la rabbia per le ingiustizie prende il sopravvento. Che la dignità è un valore irrinunciabile per ogni essere. In questo libro si incontrano personaggi straordinari, esseri di cui Diana si fida, e la fiducia è un altro elemento fondamentale di questo racconto, i quali sono disposti a dare la vita in cambio della libertà di altri o per lealtà nei confronti della propria gente. Ebbene leggendo questo meraviglioso fantasy, è impossibile non paragonare quel mondo al nostro. Anche noi abbiamo popoli soggiogati dal potere di alcuni, popoli che hanno perso la loro dignità per la vigliaccheria di chi li vuole sottomessi. Popoli in guerra e altri che non hanno di che sfamarsi. Se solo anche qui ci fosse una Diana a risvegliare le coscienze di tutti, noi esseri umani potremmo vivere in un mondo decoroso e giusto.
Il Mondo di Mavros è una storia con una narrativa che tiene il lettore incollato alle pagine, con la voglia di conoscere lo sviluppo degli eventi, i personaggi tanto diversi gli uni dagli altri, i luoghi pieni di fascino, a volte nel loro splendore e altre nel loro orrore. Un libro da leggere ai nostri figli.

download-buttons01

0 items - €0.00 Checkout View Cart